• Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon

New York: cosa vedere durante la prima visita alla Grande Mela

New York. La città di cui mi innamoro sempre più ogni volta che vado. La città che è come la mia persona. Non so cosa ci sia di così magico nell'aria ma per me è molto più di grattacieli e traffico. Dicono che quando parlo di lei mi brillano gli occhi e credo che questo valga molto più di tante spiegazioni.


Ecco, con questo articolo voglio iniziare a trasmettervi un po' di questo amore, soprattutto a voi che non l'avete mai visitata e avete in programma di prendere al più presto un volo per conoscerla.


I parchi

Nonostante New York venga spesso rappresentata come la città simbolo di grattacieli e traffico, al suo interno vanta numerosi parchi dove potersi rilassare, passeggiare o fare uno spuntino.

Central Park è sicuramente il più noto e il più esteso, per godervelo fino in fondo vi consiglio di tenere in tasca qualsiasi mappa o di chiudere Google Maps e perdervi tra le sue stradine, laghi e distese verdi.

Bryant Park invece è un piccolo ma centralissimo parco: si trova nel cuore di Manhattan, vicino a Times Square. Qui in ogni stagione c'è sempre qualcosa da fare: in inverno c'è la pista di pattinaggio, in estate si possono vedere film gratuiti, fare lezioni di yoga e bere qualcosa all'aperto.​

Un altro parco che mi sta molto a cuore è Brooklyn Bridge Park ai piedi del Ponte ti Brooklyn, dove c'è la migliore vista di Manhattan e da dove si possono scattare foto con uno dei più bei panorami della città. 



New York dall'alto

Non è difficile ammirare New York dall'alto, basta salire in uno dei grattacieli che permettono la visita ai piani più alti per godere di una vista mozzafiato sulla metropoli.

Empire State Building, Top of The Rock e One World Observatory sono gli osservatori più famosi che permettono ai turisti di vivere un'esperienza unica. Ma quale scegliere di visitare? Sicuramente vi sconsiglio di visitarli tutti e tre , sceglietene al massimo due da visitare in due momenti diversi della giornata.

Empire State Building: è sicuramente uno dei simboli di New York. Si può scegliere se salire fino all'86° (320 metri) piano oppure se raggiungere il 102° (373 metri). In entrambi i casi la vista è splendida ma personalmente vi consiglio di arrivare fino al piano più alto, ne vale la pena! Il momento migliore per visitarlo secondo me è al tramonto, quando cala il sole e le luci della città iniziano ad accendersi.

Info utili: aperto dalle 8 del mattino alle 2 di notte. I prezzi sono di $34 per l'86° piano e $54 per il 102°.

Top of The Rock: è il punto panoramico del Rockefeller Center che regala una vista meravigliosa su Central Park e sull'Empire State Building da un'altezza di 260 metri.

Info utili: si può accedere dalle 8 del mattino a mezzanotte al prezzo di $34.

One World Observatory: dei tre è il più recente, costruito nella zona dove sorgevano le Torri Gemelle. Oggi è il grattacielo più alto di New York e il suo osservatorio si trova a 386 metri dal suolo da dove si ha una vista panoramica su tutta Manhattan.

Info utili: è visitabile dalle 8 alle 20 nel periodo invernale, fino alle 22 d'estate. Il prezzo è di $34.


La scelta su quale grattacielo visitare è soggettiva. Personalmente ho preferito One World Observatory, che vi consiglio soprattutto se andate d'inverno perchè è tutto al chiuso, ed Empire State Building.



Musei

Nonostante non sia una grande appassionata d'arte, devo ammettere che New York offre una grande varietà di musei, non solo per il numero ma soprattutto per le opere  raccolte.

A mio parere, tre sono i musei imperdibili della grande mela:

-Guggenheim Museum. Il mio preferito. Museo famoso per la sua architettura (che personalmente amo) che lo rende un museo dentro il museo. Qui affronterete un viaggio tra cubismo, surrealismo espressionismo ed astrattismo. 

-MOMA. Senza dubbio uno dei musei più famosi al mondo che offre collezioni d'arte uniche. Il Museum of Modern Art ha dimensioni enormi, tanto che si potrebbe stare all'interno anche per una giornata intera. Se non siete interessati a tutto, il mio consiglio è quello di avere da prima le idee chiare su cosa si vuole vedere in modo da ottimizzare i tempi.

-MET. Il museo più grande, altro che una giornata, qui si potrebbe stare all'interno per giorni interi. Quindi il mio consiglio è lo stesso del MOMA: consultate in anticipo la mappa e scegliete quali zone ed opere volete vedere.


La maggior parte dei musei offre una giornata in cui in una determinata fascia oraria la visita è gratuita. Quando fate il vostro programma di viaggio consultate quindi i siti Web dei musei per cercare di usufruire di questo vantaggio. Ovviamente in questi momenti ci sarà più affollamento del normale.


Alba e tramonto

Ormai chi mi segue da tempo su Instagram lo sa, ho una vera ossessione per albe e tramonti. In ogni posto in cui vado devo sempre trovare i miei posti migliori per assistere a questo spettacolo e naturalmente anche a New York ne ho testati diversi fino ad arrivare ai miei preferiti.

Alba. Da Battery Park e dal Ponte di Brooklyn si ha una perfetta visuale verso est e si assiste ad uno spettacolo di colori unico.

Tramonto. Senza dubbio il posto migliore è Brooklyn Bridge Park. Assisterete al tramonto con sfondo lo skyline e i ponti di Brooklyn e Manhattan. Il mio momento preferito.



3 views0 comments

Recent Posts

See All

© 2020 by Arykas